I consigli di Adèl per riconoscere un buon Gelato!

Quante volte capita di farsi ingannare da gelateria dal design curato ed originale, dalle montagne di gelato colorate che ci propongono, dalla parola “artigianale” che ormai compare ovunque. Per questo, oggi vi proponiamo alcune semplici regole per riconoscere una buona gelateria in mezzo alla “massa”!

Entrando in una gelateria andate in primis a cercare la lista degli ingredienti, che deve esserci obbligatoriamente e leggetela con attenzione, facendo caso a parole come “emulsionanti”, “coloranti”, “antiossidanti”, “stabilizzanti” e via dicendo. Quante più parole di questo genere compaiono, tanto più dovete fuggire a gambe levate!

Verificate poi che le materie prime vengano scelte con cautela e, se siete curiosi, fate anche qualche domanda: un gelatiere che produce da sé il proprio gelato saprà sempre rispondere in maniera dettagliata ad ogni vostra curiosità.

Dopo questa breve analisi, prestate attenzione al gelato stesso! Colori innaturali, esageratamente accesi, un aspetto troppo lucente oppure opaco, un eccesso di cremosità o sofficità sono tutti campanelli d’allarme che indicano l’utilizzo di una serie di componenti per nulla salutari quali, ad esempio, additivi, grassi ed emulsionanti.

Succede poi di entrare in una gelateria e rimanere delusi dal basso numero di gusti proposti, soprattutto quando si parla di frutta. Sbagliato! Pochi gusti sono un indice assolutamente positivo che indica un’attenzione nell’utilizzo di frutta di stagione. La natura ci dà i frutti di bosco nella stagione estiva, e un motivo ci sarà. Perché quindi non rispettare le sue scelte?

Noi di Adèl, che abbiamo fatto di queste semplici regole la nostra filosofia, ci impegniamo ogni giorno per regalarvi un’emozione ogni volta in cui mangiate il nostro gelato che non è solo buono, ma anche sano!